Login

Effettuare il login con il nome utente e la password.

Il Metodo Biomass Balance di BASF

Riduce le emissioni di CO2 e risparmia le fonti fossili. Il Metodo Biomass Balance di BASF permette di sostituire le fonti fossili con risorse rinnovabili all'interno del sistema di produzione integrato di BASF e puo essere applicato alla maggior parte del portfolio prodotti di BASF. 

Vantaggi del Metodo Biomass Balance

► Risparmio di risorse fossili primarie

► Riduzione delle emissioni di gas serra 

► Incentivazione dell'uso di risorse rinnovabili 

► Certificazione di Organismo di valutazione della conformità 

► Prodotti con qualità e proprietà pari a quelle dei prodotti standard

Il metodo

BASF ha aperto nuove vie nell'industria chimica, grazie allo sviluppo ed applicazione del Metodo Biomass Balance per l'utilizzo di fonti rinnovabili. Questo approccio ha permesso di sostituire le fonti fossili con risorse rinnovabili nel Verbund di produzione di BASF. 

 

Schema del Biomass Balance

Certificazione indipendente

BASF ha definito un processo di certificazione lungo la value-chain: dalla materia prima rinnovabile utilizzata, fino al prodotto finale. La certificazione indipendente secondo lo schema REDcert conferma che BASF ha sostituito le quantità di risorse fossili richieste per la realizzazione di un prodotto BMB, con risorse rinnovabili.

REDcert2_Logo_4C

Risorse rinnovabili certificate

Con il Metodo Biomass Balance, le risorse rinnovabili come la bio-nafta o il biogas derivate da rifiuti organici o oli vegetali, sono utilizzate come materia prima nelle primissime fasi della produzione chimica. La quantità di questa materia prima bio-based viene quindi assegnata ai prodotti specifici mediante il metodo certificato.

Metodo Biomass Balance di BASF: risparmio di risorse fossili nella produzione di EPS

Con il metodo biomass balance (BMB), certificato secondo lo schema REDcert2, le fonti fossili primarie necessarie per la produzione di EPS (polistirene espandibile) possono essere sostituite con risorse rinnovabili. Con questo metodo di produzione si risparmiano risorse preziose e riducono allo stesso tempo le emissioni di CO2. L'utilizzo di Styropor® e Neopor® derivati da biomassa, chiamati Styropor® BMB e Neopor® BMB, protegge l'ambiente e il clima, mantenendo la consueta alta qualità. Questo perché sono identici ai loro equivalenti fossili in termini di formulazione e proprietà.

Il Economy 100 Network di Ellen MacArthur Foundation’s Circular, proprio come BASF, sostiene il Metodo Biomass Balance come sistema per promuovere l'economia circolare nell'industria chimica. Il White Paper del CE100 network descrive in dettaglio la teoria e l’attuazione dell’allocazione di massa. Questo progetto offre l'opportunità di qualificare le innovazioni sostenibili in un contesto molto competitivo, per superare gli ostacoli e sostenere la velocità del progresso. Con i pannelli isolanti in Neopor® BMB e i prodotti per l’imballaggio in Styropor® BMB, BASF offre al mercato prodotti Biomass Balance certificati.

CO2ohneText
Impronta di carbonio relativa al processo di fabbricazione della tavola (A1-A3), calcolo secondo la norma EN 15804 per ~15kg/m³ prodotto, Unità: kg CO²-eq/m³

Risparmio di CO2 con Neopor® BMB

I manufatti isolanti realizzati con Neopor® BMB contribuiscono alla riduzione delle emissioni di CO2 durante tutto il loro ciclo di vita, dalla produzione della materia prima fino al riciclo dei pannelli a fine vita.
Confrontando 1 m3 di materiale isolante made of Neopor® BMB con 1 m3 di materiale isolante prodotto con Neopor® convenzionale, le emissioni di CO2 risultano ridotte fino al 42%.
Ciò è stato confermato dall'associazione tedesca dei produttori, Institut Bauen und Umwelt e.V. (IBU), espressamente redatta per i materiali isolanti in Neopor® BMB. 

video
BASF_schaller Neopor 02.4.13 12373

Fogli dati tecnici Neopor® BMB

Links
TOP